Indica un intervallo di date:
  • Dal Al
©credits

La Luna che cambia il Governo

Mentre Giuseppe Conte riceve l’incarico di formare il nuovo Governo la Luna è all’ultimo giorno del suo ciclo, sarà nuova solamente domani 30 agosto. Per le stelle è importante quando nascono le cose non quando evolvono, questo primo dato non sembra di buon auspicio ma cerco di dare comunque un significato positivo a tutto questo.

Resta comunque una contraddizione di fondo che non può essere dimenticata: iniziare un nuovo percorso con la luna vecchia è una forzatura ma se come è evidente, tutto questo non verrà fermato, posso solo immaginare che Giuseppe Conte tenterà di fare davvero qualcosa di diverso ma non è detto che ci riesca anche se naturalmente lo auguro a lui, a me e all’Italia.

La tradizione astrologica sostiene da sempre che le fasi lunari possano aiutare le decisioni e sono strumenti utili per dare valore agli eventi.

L’ultimo giorno di lunazione era il momento perfetto nel quale gli antichi rimettevano le esperienze nelle mani del destino, attendevano segnali del cielo per capire quale sarebbe potuta essere la strada da seguire nel nuovo ciclo che avrebbe avuto inizio il giorno successivo. Se vedo l’incarico a Conte con questa angolazione ritrovo il tema della discontinuità tanto caro al nuovo alleato di Governo.

GIUSEPPE CONTE OGGI E DOMANI
Nel mio precedente articolo avevo identificato la possibilità che Conte potesse assumere un ruolo da mediatore e non da Primo Ministro, in parte questo sta accadendo ma quello che mi sembra di aver visto è probabilmente qualcosa che arriverà più avanti e con i passaggi astrali che giungeranno a fine anno e nel 2020.

Guardando il cielo dell’appena incaricato Premier vedo Saturno che non è più allo stesso grado, mentre Giove pianeta che porta i passi avanti, sarà molto positivo per lui proprio da oggi fino al 12 settembre e questo sembra il tempo ultimo necessario alla formazione del Governo giallorosso. Giornate papabili per la sua nascita sono il 2 e 3 settembre.

Nell’oroscopo di Giuseppe Conte Saturno riassumerà la stessa posizione dei giorni della crisi di Governo fra fine ottobre e inizio novembre, anche questa volta potrebbe portare una grande difficoltà oppure solo la discussione della legge di bilancio. In più a fine novembre Nettuno, uno dei pianeti più difficili da valutare a livello astrologico, tornerà per l’ultima volta ad un grado significativo per lui fra fine novembre e metà dicembre.

Lo aspettano giornate molto complicate ma lo sappiamo tutti, almeno così sembra dire il cielo ma come sempre dico, l’astrologia non è verità ma solo indicazione su un futuro possibile.

Matteo Pavesi
Laureato in scienze politiche a Milano, giornalista pubblicista, appassionato dalla sincronia del cielo con gli avvenimenti reali. Le sue sono indicazioni senza nessuna pretesa di verità.
Per contatti matteo@matteopavesi.it